PROVVEDIMENTI REGIONALI – BANDI

Avviso per la concessione di contributi per i contratti di fiume delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi 2022/2023

CLICCA QUIhttps://pasqualeciacciarelli.it/wp-content/uploads/2022/08/AVVISO-CONTRATTI-DI-FIUME.pdf

BENEFICIARI E REQUISITI Beneficiari dei contributi oggetto del presente Avviso sono gli Enti Locali, gli Enti gestori delle riserve e dei parchi nazionali e regionali, Enti del terzo settore di cui all’art. 4 del D. Lgs. n. 117/2017 iscritti al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (R.U.N.T.S.), che abbiano sede legale nel territorio della Regione Lazio. I soggetti che alla data di presentazione della domanda non risultino iscritti al R.U.N.T.S. possono partecipare a condizione che: a) abbiano avviato la procedura di iscrizione al R.U.N.T.S. al momento di presentazione della domanda di partecipazione al presente Avviso o che alla data del 22 novembre 2021 risultavano già iscritti nel registro regionale ARTeS o all’Anagrafe delle O.N.L.U.S. dell’Agenzia delle Entrate o in altro Registro confluito o che confluirà nel R.U.N.T.S.; b) concludano l’iter e risultino regolarmente iscritti al R.U.N.T.S. al momento dell’erogazione del saldo finale del contributo.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO Per ciascun progetto selezionato, LAZIOcrea S.p.A. erogherà un contributo a fondo perduto in misura pari al 100% del costo complessivo dello stesso e, comunque, di importo non superiore Euro 10.000,00 (diecimila/00), fermo restando l’importo complessivo di Euro 200.000,00 destinato dalla LAZIOcrea S.p.A. Regione Lazio al finanziamento complessivo di tutti i progetti selezionati.

MODALITA’ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE La domanda di partecipazione dovrà essere presentata, unitamente ai documenti allegati di seguito indicati, mediante invio di una comunicazione di Posta elettronica certificata (P.E.C.), pena l’esclusione, entro e non oltre le ore 12:00 del 30 settembre 2022 al seguente indirizzo P.E.C.: cdfbambinebambini.laziocrea@legalmail.it, fermo restando che allo scopo di accertare la tempestività della proposta, si farà riferimento al certificato di avvenuta consegna P.E.C. Non saranno prese in considerazione P.E.C. inviate ad un differente indirizzo di posta elettronica certificata.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

Avviso Pubblico per l’assegnazione di premi rivolti ai giovani laureati in giurisprudenza con particolare riferimento ai settori del cinema e audiovisivo (Data scadenza presentazione offerte: 09/09/2022)

CLICCA QUI https://pasqualeciacciarelli.it/wp-content/uploads/2022/08/Avviso-PREMI-laureati-giurisprudenza.pdf

Oggetto dell’Avviso, risorse finanziarie e categorie di partecipazione L’intervento consiste nell’attribuzione di un premio di natura economica a favore dei soggetti aventi i requisiti individuati al successivo art. 3 del presente Avviso. Le somme attribuite ai candidati e alle candidate che risulteranno vincitori/vincitrici del Premio potranno essere impiegate, preferibilmente, per la crescita della professionalità nell’ambito del campo del settore cinematografico e audiovisivo. Il finanziamento complessivo destinato al suddetto Avviso è pari ad € 15.000,00 ed è così suddiviso tra le seguenti categorie di partecipazione:

a) laureati/e in Giurisprudenza con tesi in materia di diritto d’autore: € 5.000,00;

b) laureati/e in Giurisprudenza con tesi sulla normativa e trasformazione giuridica nazionale e internazionale nella distribuzione legate alle nuove tecnologie applicate al settore del cinema e audiovisivo: € 5.000,00;

c) laureati/e in Giurisprudenza e tirocinanti con tesi in argomenti afferenti alla materia del cinema : € 5.000,00.

Destinatari e requisiti di ammissione Le domande possono essere presentate dai soggetti che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

– aver conseguito con votazione finale compresa tra 104/110 e 110/110 un diploma di laurea in Giurisprudenza con argomento della tesi attinente a quello della categoria prescelta;

– non aver compiuto i 30 anni di età;

– essere cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato e extra U.E. e in possesso di regolare permesso di soggiorno ai sensi del D. Lgs 286/98;

– essere residenti o domiciliati da almeno 6 (sei) mesi nel territorio della Regione Lazio; – non aver già ricevuto un precedente premio sulla base della valutazione della medesima tesi di laurea.

Modalità, termini e condizioni di partecipazione La domanda di partecipazione dovrà essere presentata, unitamente ai documenti allegati di seguito indicati, mediante invio di una comunicazione di Posta elettronica certificata (P.E.C.), pena l’esclusione, entro e non oltre il 9 settembre ore 12:00 al seguente indirizzo P.E.C.: premicau.laziocrea@legalmail.it, fermo restando 5 che allo scopo di accertare la tempestività della proposta, si farà riferimento al certificato di avvenuta consegna P.E.C.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

MANIFESTAZIONE di INTERESSE PER L’ACCREDITAMENTO DI PARCHI DIVERTIMENTO, ACQUATICI, TEMATICI, AVVENTURA, AZIENDE TERMALI, CIRCOLI DI GOLF, ARRAMPICATA, ASSOCIAZIONI DEGLI ESERCIZI CON ATTRAZIONI NELLA REGIONE LAZIO PER I “VOUCHER TURISMO ESTIVO con LAZIO YOUth CARD”

CLICCA QUI https://pasqualeciacciarelli.it/wp-content/uploads/2022/08/Manifestazione-dinteresse-Voucher-Turismo-Estivo-.pdf

IMPORTO E DURATA

L’importo massimo destinato dalla Regione Lazio al sostegno complessivo del progetto, attraverso il Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), è pari ad euro 899.000,00€ pertanto LAZIOcrea S.p.A. erogherà sino al predetto importo voucher spendibili dagli utenti LAZIO YOUth CARD nelle attrazioni accreditate ed inserite nel circuito di LYC per voucher estivi attraverso la partecipazione alla presente Manifestazione di interesse.

Il suddetto importo massimo è così suddiviso tra le seguenti categorie di attrazioni:

1. CATEGORIA A – Parchi divertimento, acquatici, tematici, codice ATECO 93.21.00 che emettano biglietti per l’intero parco all’ingresso fino all’importo di € 516.000,00 al fine di erogare gratuitamente ai possessori della LYC voucher equivalenti a biglietti d’ingresso giornalieri presso i suddetti parchi. Il costo del singolo biglietto d’ingresso applicato a LAZIOCrea S.p.A. non può essere superiore ad € 16,00 I.V.A. inclusa;

2. CATEGORIA B – Parchi avventura, codice ATECO 93.21.00 che emettano biglietti per l’intero parco all’ingresso fino all’importo di € 56.000,00 al fine di erogare gratuitamente ai possessori della LYC voucher equivalenti a biglietti d’ingresso giornalieri presso i suddetti parchi. Il costo del singolo biglietto d’ingresso applicato a LAZIOcrea S.p.A. non può essere superiore ad € 14,00 I.V.A. inclusa;

3. CATEGORIA C – Terme e aziende termali, aderenti, o meno, a Federazione Italiana delle Industrie Termali e delle Acque Minerali Curative fino all’importo di € 256.500,00 al fine di erogare gratuitamente ai possessori della LYC voucher equivalenti a biglietti d’ingresso giornalieri presso le suddette strutture oppure a voucher per massaggi. Il costo del singolo biglietto di ingresso applicato a LAZIOcrea S.p.A. non può essere superiore a 20,00€ iva inclusa oppure per il costo dei massaggi pari ad € 30,00 I.V.A. inclusa. I biglietti possono essere utilizzati contestualmente o alternativamente nei giorni feriali. Sono escluse le prestazioni sanitarie.

4. CATEGORIA D – Circoli sportivi accreditati a Federazione Italiana Golf, Codice ATECO 93.12.00 e 93.11.90 fino all’importo di € 52.500,00 al fine di erogare gratuitamente ai possessori della LYC voucher equivalenti a lezioni collettive di golf di almeno 1 h presso le suddette strutture nella giornata del venerdì. Le lezioni dovranno essere tenute da istruttori federali, ed i circoli dovranno fornire agli utenti l’attrezzattura necessaria. Il costo della singola lezione per il singolo discente, comprensivo di ingresso alla struttura sportiva, applicato a LAZIOcrea S.p.A. non può essere superiore ad € 15,00 I.V.A. inclusa

5. CATEGORIA E – Circoli sportivi accreditati alla Federazione Arrampicata Sportiva Italiana (F.A.S.I) Codice ATECO 93.12.00, 93.11.90 e 93.11.30 fino all’importo di € 18.000,00 al fine di erogare gratuitamente ai possessori della LYC voucher equivalenti a lezioni collettive di arrampicata di almeno 1 h presso le suddette strutture nelle giornate comprese tra il lunedì e il giovedì. Le lezioni collettive dovranno essere tenute da istruttori federali, ed i circoli dovranno fornire agli utenti l’attrezzattura necessaria. Il costo della singola lezione per il singolo discente, comprensivo di ingresso alla struttura sportiva, applicato a LAZIOcrea S.p.A. non può essere superiore ad € 9,00, I.V.A. inclusa.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE La domanda di adesione dovrà pervenire a LAZIOcrea S.p.A. esclusivamente a mezzo P.E.C. alla casella di posta elettronica certificata bandiavvisi-lyc@legalmail.it a decorrere dalla data di pubblicazione della presente manifestazione di interesse fino alle ore 12.00 del 03/09/2021. DATA POSTICIPATA AL 30 SETTEMBRE 2022

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE RISERVATO AGLI ENTI DEL TERZO SETTORE FINALIZZATO ALL’ATTIVAZIONE SUL SUOLO REGIONALE DI AGENZIE PER LA VITA INDIPENDENTE.

Finalità, requisiti e durata dei progetti LAZIOcrea S.p.A., ai sensi della Deliberazione del 14.12.2021 n. 927 della Giunta Regionale del Lazio e della Determinazione n. G16477 del 27.12.2021 della Direzione regionale per l’inclusione sociale, con il presente Avviso intende individuare uno o più Enti del Terzo Settore che attiveranno, in conformità all’indicazione operative di cui all’Allegato A della Deliberazione del 14.12.2021 n. 927, n. 8 Agenzie per la Vita Indipendente che si devono occupare di:

a) collaborare con i servizi competenti, con la persona interessata e con la sua famiglia, alla predisposizione, realizzazione, monitoraggio ed alla verifica del progetto di vita della persona, sostenendola nel suo percorso insieme alla sua rete di relazioni;

b) censire tutte le risorse, le opportunità, i beni ed i servizi disponibili pubblici (ad esempio, le protesi mutuabili, i centri polivalenti per l’autismo, i centri socioeducativi, contributi economici etc.) e privati (ad esempio, servizi per la vacanza, assistenti personali formati, ausili, tecnologie, aziende di domotica etc.), orientare alla scelta in funzione del bisogno e facilitare l’accesso ai servizi;

c) sostenere la progettualità per favorire l’abitare in autonomia, valorizzando i progetti individuali che permettano di attuare soluzioni alloggiative/abitative al di fuori del contesto familiare e favorendo percorsi di deistituzionalizzazione;

d) sostenere la progettazione di interventi volti a migliorare l’accessibilità dell’alloggio, del contesto abitativo e urbano (ad esempio, interventi per l’abbattimento delle barriere, interventi per la domotica);

e) fornire sostegno all’espressione di desideri, preferenze, obiettivi della persona con disabilità, tenendo conto delle specifiche esigenze legate alle diverse fasi della vita, anche attraverso azioni di empowerment individuale e familiare per mezzo di figure professionali e consulenti alla pari e parent training;

f) costituzione di gruppi di auto-mutuo-aiuto e di reti territoriali per il sostegno e lo sviluppo dell’associazionismo familiare;

g) fornire sostegno per gli adempimenti di carattere amministrativo relativi ai progetti individuali (anche supportando le persone e le loro famiglie nella ricerca degli operatori addetti all’assistenza personale);

h) stipulare accordi per favorire l’accesso a centri/interventi e servizi specialistici attivati dal Terzo Settore e/o da privati (ad esempio, accordi con patronati, con associazioni di categoria, etc.);

i) fornire supporto alla formazione dei diversi operatori coinvolti nei progetti, all’informazione delle persone con disabilità e familiari ed alla sensibilizzazione della comunità.

Programmazione territoriale Al fine da garantire l’erogazione universale ed omogeneo dei servizi su tutto il territorio si prevede l’istituzione di almeno n. 8 agenzie:

• n. 1 per il territorio di Roma Capitale con sede nella città di Roma;

• n. 3 nella città metropolitana di Roma, rispettivamente nei territori di competenza delle A.S.L. RM 4, RM5, e RM6;

• n. 4 nelle province del Lazio, rispettivamente nei territori delle 4 A.S.L. di riferimento (VT, RI, FR e LT).

Risorse disponibili, entità del contributo e spese ammissibili Le risorse stanziate per la copertura finanziaria dei contributi da concedere con il presente Avviso ammontano complessivamente ad Euro 970.000,00, da ripartire in base al luogo di realizzazione del progetto con le seguenti modalità:

a) per l’Agenzia di Roma Capitale, fino a euro 270.000;

b) per tutte le altre Agenzie, fino a euro 100.000 ciascuna

Modalità e termine di presentazione delle domande La domanda di partecipazione dovrà essere presentata, unitamente ai documenti allegati di seguito indicati, mediante invio di una comunicazione di Posta elettronica certificata (P.E.C.), pena l’esclusione, entro e non oltre il 10 ottobre 2022 al seguente indirizzo P.E.C.: vitaindipendente.laziocrea@legalmail.it fermo restando che allo scopo di accertare la tempestività della proposta, si farà riferimento al certificato di avvenuta consegna P.E.C.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

Approvazione dell’Avviso pubblico per la presentazione delle proposte progettuali “Piano di interventi finalizzati all’integrazione e inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità o in situazioni di svantaggio – Assistenza Specialistica anno scolastico 2022-23”. Elenchi delle Istituzioni scolastiche/formative ammesse a finanziamento e non ammesse a seguito di integrazione documentale.

CLICCA QUI https://pasqualeciacciarelli.it/wp-content/uploads/2022/08/ELENCO-IST.SCOLASTICI-AMMESSI-E-NON-AMMESSI.pdf

https://www.regione.lazio.it/documenti/78078

PUBBLICAZIONE ELENCO PROPOSTE PROGETTUALI AMMESSE E NON AMMESSE

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

PR FSE+ 2021-2027 – Priorità 2 Istruzione e formazione obiettivo g) Apprendimento permanente – AC 21 Realizzazione di scuole di alta formazione. Approvazione del Bando per l’ammissione di allievi/e al percorso formativo “Cybersecurity Technician” presso l’Accademia di Cybersicurezza Lazio, dell’Avviso per la manifestazione di interesse per l’istituzione di un Albo per incarichi di docenza presso l’Accademia di Cybersicurezza Lazio e delle relative domande di partecipazione/adesione.

https://www.regione.lazio.it/documenti/78076

Selezionare 20 allievi idonei alla frequenza del corso di formazione in Cybersecurity Technician presso l’Accademia di Cybersicurezza del Lazio, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo (PR FSE+ 2021-2027), che rappresenta una scuola di alta formazione dedicata alla sicurezza informatica, pubblica e gratuita e realizzata sulla base dell’accordo interistituzionale, approvato con DGR n. 81 del 1° marzo 2022, tra la Regione Lazio e l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale e a seguito della sottoscrizione, in data 26/07/2022, di un Protocollo d’Intesa tra Regione Lazio, Associazione Cyber 4.0 e Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.

È questo l’obiettivo del bando approvato dalla Regione Lazio su proposta della Direzione Istruzione, Formazione e Politiche per l’Occupazione che ha affidato l’attuazione del progetto formativo dell’Accademia di Cybersicurezza del Lazio per il biennio 2022-2024 a LAZIOcrea S.p.A., in qualità di Ente Gestore, responsabile degli aspetti logistico-organizzativi.

Per l’anno 2022/2023 il progetto formativo prevedrà due edizioni semestrali del corso per il profilo Cybersecurity Technician.

Per ogni edizione è previsto un corso della durata di 300 ore (di cui 200 ore in presenza e 100 ore a distanza) al netto del tirocinio.

Al termine del corso, gli allievi sosterranno un esame per l’ottenimento del certificato di qualificazione professionale di livello EQF 5, rilasciato dalla Regione in qualità di Ente titolare, ai sensi del D. Lgs. n° 13/2013 ed in conformità agli standard del Decreto Interministeriale 05 gennaio 2021.

Ulteriori informazioni sull’articolazione del percorso formativo e sui contenuti didattici sono disponibili sul sito web www.aclazio.it.

La domanda di partecipazione al corso dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica tramite il sistema che dal 9 settembre 2022 verrà reso accessibile dal link https://app.regione.lazio.it/acl e le cui caratteristiche saranno riportate in uno specifico Manuale d’uso dell’applicativo che verrà inserito nel predetto link. Dal sito LAZIOcrea S.p.A. è possibile scaricare tutta la documentazione relativa al presente Bando, inclusa la domanda di partecipazione.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

SCADENZA 10 OTTOBRE 2022

SOSTEGNO ALLE START-UP INNOVATIVE NEL SETTORE DEI VIDEOGAME

CLICCA QUI https://pasqualeciacciarelli.it/wp-content/uploads/2022/08/Avviso-Pubblico-Sostegno-alle-StartUp-nel-settore-dei-Videogame.pdf

Presentazione domande a partire dalle ore 12:00 del 25 agosto 2022 ed entro le ore 18:00 del 15 settembre 2022 previa compilazione del Formulario GeCoWEB Plus disponibile on-line dalle ore 12:00 del 02 agosto 2022.

Beneficiari

I Beneficiari devono essere Start-Up Innovative (vale a dire iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese Italiano istituita ai sensi dell’art. 25 ss. del D.L. del 18 ottobre 2012, n. 179), essere Micro o Piccole Imprese ed avere la Sede Operativa principale nel Lazio al più tardi al momento della prima erogazione del contributo.

Per le Start-Up Innovative costituende la Domanda è presentata da un Promotore, uno dei partecipanti al team di sviluppo del Progetto, che deve risultare Legale Rappresentante o socio della Start-up Innovativa Beneficiaria a seguito della sua costituzione e iscrizione nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese Italiano.

Contributo

Il contributo per ogni Start-Up Innovativa beneficiaria è pari complessivamente a 60.000 Euro di cui:

  • A. 15.000 Euro per un uguale ammontare di servizi di accelerazione forniti da Cinecittà;
  • B. 35.000 Euro per Costi Ammissibili da sostenersi nei confronti di terzi e da rendicontare e; 
  • C. 10.000 Euro per l’impegno dedicato al Progetto dai soci e amministratori della Start-Up Innovativa Beneficiaria, riconosciuti in misura forfettaria e indipendentemente dall’esistenza di un rapporto economico con la Start-up Innovativa e dalla sua entità.

Il contributo di cui alla voce A è erogato direttamente a Cinecittà (che per motivi di trasparenza e regolarità fiscale li fattura al Beneficiario che dovrà corrispondere l’IVA).

I contributi di cui alle voci B) e C) è erogato al Beneficiario dietro rendicontazione dei costi di cui alla voce B), che deve avvenire entro 10 mesi dalla concessione dell’agevolazione). È possibile richiedere un anticipo garantito da fidejussione (entro 60 giorni dalla data di concessione) e facoltativamente a stato avanzamento lavori (SAL ). Anticipo e SAL non possono superare l’80% del contributo concesso di cui alle voci B) e C).

Presentazione e selezione delle richieste

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente tramite PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it entro le ore 18:00 del 15 settembre 2022, previa finalizzazione del Formulario GeCoWEB Plus disponibile on-line dalle ore 12:00 del 02 agosto 2022.

Informazioni NUMERO VERDE   800.989.796

info@lazioinnova.it
infobandi@lazioinnova.it

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

Progetto “UDP Regione Lazio” – PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 Asse I – FSE-FESR (OT 11 – Priorità d’Investimento 11i, Obiettivo Specifico 1.4, Azione 1.4.1 – senza oneri a carico del bilancio della Regione) – CCI: 2014IT05M2OP002 – Approvazione Avviso Pubblico “per manifestazione di interesse destinato ai Comuni singoli e/o associati della Regione Lazio finalizzato all’apertura di uffici di prossimità”.

https://www.regione.lazio.it/documenti/77670

Ha due distinte e concorrenti finalità l’avviso pubblico approvato dalla Regione Lazio nell’ambito del “Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità istituzionale” 2014-2020 – Asse I FSE (OT 11 – Azione 1.4.1):

  1. ampliare la rete dei servizi collegati al sistema giudiziario offerti ai cittadini ed in particolare a quelli appartenenti alle c.d. fasce deboli in modo da prevedere la costituzione sul territorio di punti di contatto all’interno dei quali si possano ricevere informazioni complete ed integrate e compiere operazioni per cui normalmente occorre recarsi presso gli uffici giudiziari;
  2.  semplificare l’accesso alla tutela dei diritti attraverso la riduzione dei limiti derivanti o da scelte organizzative o da limiti geografici, favorendo l’apertura di tali punti a partire dai territori interessati dalla revisione delle circoscrizioni giudiziarie attuate con i Decreti legislativi n. 155 e n. 156 del 2012, ma anche tenendo conto dei territori disagiati ovvero nei quali la conformazione urbana e la densità abitativa rendono problematico l’accesso alle strutture di tutela.

L’avviso segue infatti al già approvato progetto della Regione Lazio, denominato “Uffici di Prossimità della Regione Lazio: servizi integrati al cittadino in ambito giudiziario” che si inserisce nella fase successiva ai progetti pilota, gestiti dalle Regioni Liguria, Piemonte e Toscana recependone i modelli sperimentati durante tale fase.

Le sedi degli Uffici di prossimità della Regione Lazio saranno attivate presso i Comuni e/o Unioni di Comuni che manifesteranno interesse a partecipare, selezionati secondo modalità e termini di cui al presente avviso.

Possono presentare la propria candidatura i Comuni, singoli e/o associati, della Regione Lazio che si rendano disponibili all’apertura di Uffici di prossimità mediante proprie risorse umane e presso le sedi individuate nel rispetto dei requisiti di cui al presente avviso.

La Regione Lazio, attraverso il finanziamento del PON e con il coinvolgimento attivo degli enti e degli uffici giudiziari interessati, assicurerà:

  1. la formazione degli operatori dei Comuni addetti agli Uffici di prossimità e degli altri operatori coinvolti per garantire la funzionalità di tutto il flusso di lavoro degli atti trattati;
  2. la promozione ed il coordinamento di una efficace azione informativa tesa a portare a conoscenza dei cittadini i servizi offerti dagli Uffici di prossimità;
  3. l’acquisizione dei beni mobili e strumentali, delle attrezzature informatiche e degli arredi necessari per l’attivazione degli Uffici di prossimità;
  4. l’accompagnamento operativo dei Comuni nella fase di avvio degli Uffici di prossimità;
  5. il raccordo, attraverso una specifica azione, tra la fase sperimentale (con le altre Regioni) e la diffusione nazionale del progetto.

I Comuni, singoli e/o associati, e le Unioni di Comuni:

  • ospiteranno gli Uffici di prossimità presso locali idonei e appositamente individuati. Dovrà essere garantito un adeguato periodo di apertura, che all’avvio della sperimentazione non potrà essere inferiore a un giorno alla settimana con l’impegno di valutare l’estensione oraria del servizio per il raggiungimento del target medio regionale di 50 giorni di apertura all’anno;
  • metteranno a disposizione personale funzionale al potenziale bacino di utenza determinando i tempi di apertura degli Uffici di prossimità, in funzione dell’utenza servi e della popolazione di riferimento;
  • garantiranno i collegamenti telefonici e internet adeguati allo svolgimento delle attività previste;
  • si impegneranno a dare attuazione a quanto previsto dalla sperimentazione per tutta la durata del progetto.

Nello specifico, sono a carico dei Comuni i seguenti costi:

  1. le spese del personale addetto agli uffici di prossimità;
  2. le spese relative alla/e sede/i adibita/e ad Ufficio di prossimità, ad eccezione di quelle di cui al punto c) sopra;
  3. ogni altra voce di spesa non ricompresa in quelle a carico del progetto PON.

I Tribunali di riferimento si impegneranno a dare attuazione alla parte di Progetto di propria competenza, ed in particolare:

  • a collaborare con gli Uffici di prossimità istituiti, per le attività di propria competenza;
  • a mettere a disposizione i fascicoli pregressi in materia di volontaria giurisdizione che dovranno essere oggetti di digitalizzazione;
  • a fornire alla Regione ogni indicazione utile per gli acquisti di beni e servizi, prestando massima collaborazione e disponibilità per usufruire dei beni e servizi acquistati;
  • a prestare la massima collaborazione al fine di consentire alla Regione di assolvere ai propri obblighi in qualità di Beneficiario del PON.

Verranno aperte finestre temporali per la presentazione delle istanze nei periodi dal 30 giugno 2022 al 30 luglio 2022 e dal 1° settembre 2022 al 31 ottobre 2022 e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

Contributi a Biblioteche, Musei e istituti similari, e Archivi storici iscritti alle organizzazioni regionali O.B.R., O.M.R. e O.A.R. per l’anno 2022 e non gestiti direttamente da Roma Capitale.

Modalità di partecipazione e valutazione delle domande

La richiesta di contributo dovrà essere trasmessa secondo le seguenti modalità, pena l’esclusione: Per le BIBLIOTECHE: conformemente al modello A1 BIBLIOTECHE del presente Avviso e comprensiva di tutte le schede in esso contenute e degli allegati richiesti, sottoscritta dal soggetto richiedente, entro e non oltre le ore 23,59 del 7 settembre 2022 esclusivamente attraverso posta elettronica certificata a:

Per i MUSEI e ARCHIVI: conformemente ai modelli A2 MUSEI e A3 ARCHIVI del presente Avviso e comprensivi di tutte le schede in essi contenute e degli allegati richiesti, sottoscritti dal soggetto richiedente, entro e non oltre le ore 23,59 del 7 settembre 2022 esclusivamente attraverso posta elettronica certificata a:

cultura@regione.lazio.legalmail.it

favallone@regione.lazio.it, alla responsabile del procedimento dott.ssa Filomena Avallone

Le domande saranno esaminate dall’Area competente. Il termine fissato per la conclusione delle attività e per la trasmissione della rendicontazione è il 15 dicembre 2022. 

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

Sostegno ad iniziative di spettacolo dal vivo a carattere amatoriale per le attività 2022-2023

Obiettivi Le iniziative devono essere volte alla promozione dello spettacolo dal vivo a carattere amatoriale nelle diverse espressioni artistiche (attività musicali bandistiche, corali, coreutiche, teatrali), favorendone la diffusione nel territorio regionale e valorizzandone le eccellenze. Devono consentire il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • favorire lo sviluppo di progetti di qualità;
  • incrementare l’offerta di spettacolo per il pubblico;
  • favorire il coinvolgimento dei giovani;
  • favorire le iniziative finalizzate alla promozione umana ed all’integrazione sociale di persone svantaggiate.

Beneficiari Esclusivamente i soggetti iscritti all’ Albo Regionale delle bande musicali e dei gruppi corali, coreutici e teatrali amatoriali di cui alla Determinazione Dirigenziale n. G08691/2021 pubblicata sul BUR n. 67/2021 e che abbiano mantenuto i requisiti generali e specifici di sezione richiesti per l’ammissione all’Albo di cui all’articolo 4 commi 1 e 2 della D.G.R. 749/2016.

Il sostegno regionale non può essere superiore all’importo di € 3.000,00 non può superare l’80% dei costi ammissibili e in nessun caso eccedere il pareggio di bilancio. La liquidazione dei contributi avviene in due tranches

SCADENZA: 12 SETTERMBRE 2022

Modalità di partecipazione e valutazione delle domande

La domanda di contributo deve essere inviata obbligatoriamente ed esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: spettacolodalvivo@regione.lazio.legalmail.it La commissione valuta le domande disponendo di 50 punti. Possono essere ammessi a contributo i progetti che conseguono una valutazione di almeno 30 punti.

L’intera documentazione si può reperire cliccando sul link sovrastante

OPPORTUNITA’ DI LAVORO

REGIONE LAZIO – Si rende noto che è stata indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, riservato a persone con disabilità, ai sensi dell’art. 11 della Legge 12 marzo 1999 n. 68, per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento della durata di 6 mesi, finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato di n. 2 unità di personale con il profilo professionale di Esecutore Area Amministrativa categoria B, posizione economica B1.


Il bando è stato pubblicato per estratto nella G.U –  4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 65 del 16 agosto 2022  ed integralmente sul BUR n. 68 del 16 agosto 2022. In corrispondenza della sezione dedicata, è stata pubblicata Determinazione dirigenziale del 5 agosto 2022, n. G10750 ed il relativo avviso. CLICCARE.

Concorsi Regione Lazio 2022 per 544 posti nei Centri Impiego

https://www.regione.lazio.it/bandi-di-concorso-avvisi

La Regione Lazio ha indetto due concorsi pubblici per diplomati e laureati finalizzati alla copertura di complessivi 544 posti di lavoro per il potenziamento dei Centri per l’impiego e le politiche attive del lavoro.

I vincitori delle selezioni saranno assunti a tempo indeterminato e pieno.

Sarà possibile candidarsi entro il 30 settembre 2022

I concorsi della Regione Lazio rivolti a diplomati e laureati prevedono dunque assunzioni a tempo indeterminato e pieno presso i Centri per l’Impiego nei seguenti profili professionali:


  • n. 249 assistenti mercato e servizi per il lavoro – categoria C – posizione economica C1.

  • n. 295 esperti mercato e servizi per il lavoro – categoria D – posizione economica D1.

Regione Lazio: concorso 40 assistenti servizio NUE 112, per diplomati, Bando 2022

https://www.regione.lazio.it/bandi-di-concorso-avvisi/274

La Regione Lazio ha indetto il concorso 2022 per reclutare 40 assistenti area tecnica – operatori Servizio NUE 112. La selezione è rivolta a diplomati.

I candidati che supereranno la selezione saranno ammessi al corso – concorso di formazione, al termine del quale verrà redatta la graduatoria per l’assunzione, a tempo indeterminato e pieno, nel ruolo del personale non dirigenziale della Giunta regionale.

Per candidarsi c’è tempo fino al 30 settembre 2022.

Il concorso per diplomati della Regione Lazio è dunque volto a selezionare risorse per l’ammissione al corso – concorso selettivo di formazione della durata di 4 settimane, terminato il quale sarà stilata la graduatoria definitiva per l’assunzione nel ruolo del personale non dirigenziale della Giunta regionale di 40 assistenti area tecnica – Servizio NUE 112 (Numero di emergenza unico europeo) – categoria C, posizione economica C1.

Provincia di Frosinone: concorsi per tecnici e amministrativi, cat. Protette

https://concorsi.provincia.fr.it/concorsi/

Si prevede l’eventuale copertura a tempo indeterminato e parziale di complessivi 5 posti di lavoro. Il titolo di studio richiesto è la licenza media.

Per candidarsi c’è tempo fino al 12 settembre 2022

La Provincia di Frosinone ha indetto, quindi, due concorsi pubblici per l’eventuale copertura a tempo indeterminato e parziale dei seguenti profili professionali:

  • n. 3 collaboratori tecnici – categoria B1 – posizione economica B1;
  • n. 2 collaboratori amministrativi – categoria B1 – posizione economica B1.

Ricordiamo che i posti messi a concorso sono riservati alle categorie protette, in particolare a favore dei soggetti di cui all’art.1, co.1, lett. a), b), c), d) della Legge 12.03.1999, n. 68, e ss.mm. e ii.

Concorsi INAIL 2022 per 170 medici e infermieri, Bandi

https://www.inail.it/cs/internet/istituto/amministrazione-trasparente/bandi-di-concorso.html

L’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, ha indetto due concorsi 2022 per dirigenti medici e infermieri professionali finalizzati alla copertura di complessivi 170 posti di lavoro.

In vincitori delle selezioni saranno assunti a tempo determinato.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate fino al 6 settembre 2022

REQUISITI    È ammesso a partecipare alle selezioni pubbliche il personale titolare di contratto di collaborazione coordinata e continuativa in essere alla data del 31 marzo 2022 e attivato in seguito alla procedura straordinaria come indicato nei bandi, ad esclusione di coloro che:

  • matureranno il limite massimo di età di permanenza in servizio per il personale dipendente, pari a 65 anni, nel corso della prima annualità di durata del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato;
  • hanno già compiuto 65 anni di età al momento dell’indizione della procedura.

SCADENZA 6 SETTEMBRE 2022

Concorso Corte dei Conti 2022: Bando per 94 amministrativi

https://www.corteconti.it/Home/Organizzazione/AmministrazioneTrasparente/BandiConcorso/ConcorsiPersonaleAmministrativo

Nello specifico, i posti messi a concorso sono suddivisi come segue:

  • n. 80 posti presso la Corte dei conti;
  • n. 14 posti presso l’Avvocatura dello Stato.

Termine e modalità per la presentazione delle domande 

1.La domanda di partecipazione deve pervenire entro e non oltre le ore 24.00 del sessantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4^ serie speciale, Concorsi ed esami; nel caso in cui la scadenza coincida con un giorno festivo, il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.

2. La domanda di partecipazione deve essere presentata, esclusivamente per via telematica attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID) livello 2. Chi ne fosse sprovvisto può richiederlo secondo le procedure indicate nel sito www.spid.gov.it.

3. Per la presentazione della domanda i candidati devono essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personalmente intestato, devono registrarsi al Portale concorsi della Corte dei conti, disponibile all’indirizzo: https://concorsi.corteconti.it e seguire la procedura ivi indicata, selezionando il concorso “C100-3F3 GIURIDICO 94 POSTI” e compilando la domanda di partecipazione mediante il format on-line.

SCADENZA 20 SETTEMBRE 2022

Ministero della Salute: concorso per 7 funzionari informatici, Bando 2022

https://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_7_1.jsp?lingua=italiano&id=397

Il Ministero della Salute ha bandito un concorso per funzionari informatici esperti in materie sanitarie per le esigenze degli uffici centrali del dicastero, con sede a Roma.

Si selezionano 7 laureati da inquadrare nella terza area funzionale – fascia retributiva F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della Salute. Prevista l’assunzione a tempo indeterminato e pieno.

La scadenza per l’invio delle domande è fissata al 12 settembre 2022.

Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA): concorsi per 33 funzionari e assistenti, Bandi 2022

https://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/AreaCons/Amministrazione%20Trasparente/Bandi%20di%20concorso/2022

L’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) ha pubblicato quattro concorsi finalizzati a coprire un totale di 33 posti di lavoro tra funzionari e assistenti nel ruolo del personale dell’Agenzia.

Le assunzioni saranno mediante contratto a tempo indeterminato e pieno. I titoli di studio necessari per partecipare sono la laurea e il diploma.

Sarà possibile candidarsi entro il 12 settembre 2022.

ASL Roma 1: concorso per 30 collaboratori tecnici, tempo indeterminato

https://www.aslroma1.it/concorsi-e-avvisi

L’Azienda Sanitaria Locale (ASL) Roma 1 nel Lazio ha indetto 3 concorsi per l’assunzione di collaboratori tecnici professionali.

Le selezioni pubbliche, infatti, prevedono la copertura di 30 posti di lavoro mediante contratto a tempo indeterminato.

Per candidarsi c’è tempo fino al giorno 8 Settembre 2022

Concorso Marina Militare 2022 per 194 volontari VFP4, Forze Speciali e componenti specialistiche, Bando

https://concorsi.difesa.it/mm/Pagine/default.aspx

È indetto, dunque, il concorso straordinario della Marina Militare per il reclutamento di 194 volontari in ferma prefissata quadriennale nelle Forze speciali e Componenti specialistiche.

In particolare, i posti a concorso sono suddivisi nelle seguenti categorie e settori d’impiego:

  • n. 188 posti nel Corpo equipaggi militari marittimi, così distribuiti:
    – n. 92 posti per la categoria Fucilieri di Marina (FCM);
    – n. 5 posti per la categoria Incursori (IN);
    – n. 3 posti per la categoria Palombari (PA);
    – n. 34 posti per la categoria Marinai – settore d’impiego “Sommergibili”;
    – n. 54 posti per la categoria Marinai – settore d’impiego “Componente aeromobili”;
  • n. 6 posti nel Corpo delle Capitanerie di porto (CP), per la categoria Nocchieri di porto – settore d’impiego “Componente aeromobili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.