PROVVEDIMENTI REGIONALI – BANDI

Ministero politiche agricole alimentari e forestali. Pubblicato l’Avviso per lo sviluppo della logistica agroalimentare, a favore delle imprese, finanziato dal PNRR con 500 mln di euro

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18556

È disponibile sul sito del MiPAAF l’Avviso pubblico per l’accesso alle agevolazioni per lo sviluppo della logistica agroalimentare, a favore delle imprese, in linea con le direttive fornite dal decreto firmato dal Ministro  Patuanelli il 13 giugno scorso, a cui sono destinati 500 milioni di euro nell’ambito della misura PNRR “Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo”.

Il nuovo strumento dei “Contratti per la logistica agroalimentare” prevede il sostegno agli investimenti finalizzati a potenziare i sistemi di logistica e stoccaggio, riducendo l’impatto ambientale e rafforzando la competitività delle imprese.

Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimenti in attivi materiali e immateriali (a titolo esemplificativo, locali di stoccaggio delle materie prime agricole, trasformazione e conservazione delle materie prime, digitalizzazione della logistica e altri), gli investimenti nel trasporto alimentare e gli interventi di innovazione dei processi di produzione, dell’agricoltura di precisione e della tracciabilità.

In particolare, i programmi di investimento potranno riguardare la creazione di una nuova unità produttiva, l’ampliamento della capacità, la riconversione o la ristrutturazione di un’unità produttiva esistente, o l’acquisizione di un’unità produttiva.

Possono partecipare le imprese, in forma singola o associata, anche in forma consortile, le società cooperative, i loro consorzi che operano nel settore agricolo e agroalimentare, le organizzazioni di produttori agricoli, le imprese attive nei settori pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo nonché le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione.

Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura valutativa e fino ad esaurimento dei fondi disponibili.


Le domande di accesso agli incentivi, complete dei relativi allegati e documenti richiesti, dovranno essere presentate attraverso la piattaforma informatica www.invitalia.it, su cui sarà a breve disponibile una scheda informativa dettagliata e potranno essere richiesti ulteriori chiarimenti e informazioni.


La presentazione delle domande di agevolazione sarà possibile a partire dalle ore 12.00 del 12 ottobre e fino alle ore 17.00 del 10 novembre 2022.

—-

EURES Italy per l’Employers’ Day 2022

https://www.regione.lazio.it/notizie/lavoro/eures-italy-employers-day-2022

Per riqualificare, aggiornare e ridefinire le competenze specifiche di giovani, donne e persone in cerca di lavoro e occupate a partire dai settori come turismo, edilizia e digitale

La rete EURES Lazio informa che il giorno 15 novembre  2022, si svolgerà l’evento di reclutamento on line denominato EURES Italy per l’Employers’ Day 2022 , dedicato  alle Imprese italiane e ai Servizi per l’Impiego che  ricercano  personale nei settori ICT, Edilizia, Turismo, Lavori verdi, Meccatronica e Meccanica, Salute, Agricoltura, Logistica  in Italia e in tutta Europa.

Per visitare la pagina dell’evento ed effettuare la registrazione (aziende e candidati):  European Job Day   

Formazione: al via Lazio Academy, percorsi per superare gap competenze tra domanda e Offerta di Lavoro

Al via Lazio Academy, una rete composta da agenzie formative, imprese, enti bilaterali ove accreditati, con capacità formativa specifica nella filiera, ITS (Istituti tecnici superiori), scuole professionali, che propongono percorsi di formazione per riqualificare, aggiornare e ridefinire le competenze specifiche di giovani, donne e persone in cerca di lavoro e occupate a partire dai settori come turismo, edilizia e digitale.

“Le Lazio Academy, con un investimento di 10 milioni di euro del FSE+, sulla base di un apposito bando che sarà pubblicato a novembre, sono uno strumento per avere una formazione mirata all’inserimento lavorativo con contratto a tempo indeterminato, compreso l’apprendistato, e per ridurre il gap tra le competenze possedute e le competenze richieste dal mercato del lavoro che è in continuo cambiamento e ha bisogno di figure professionali sempre più specializzate.


Qualifichiamo in questo modo il sistema formativo regionale e incentiviamo la proattività del tessuto delle medie imprese ma soprattutto piccole e piccolissime imprese, costituendo veri e propri hub di competenze per garantire una formazione mirata ai fabbisogni produttivi e competere con le aziende di grandi dimensioni.

Per le persone disoccupate o inoccupate è prevista un’indennità per la partecipazione alle attività formative fino a 800 euro mensile.

Equivalenza titoli universitari professioni sanitarie

https://www.regione.lazio.it/documenti/78864

CLICCANDO SUL LINK SOPRASTANTE SI POTRA’ VISUALIZZARE L’AVVISO E LA RELATIVA MODULISTICA

Pubblicato sul BURL n. 88 del 25/10/2022 l’avviso per la presentazione delle domande di riconoscimento dell’equivalenza dei titoli del pregresso ordinamento al titolo universitario alle odierne lauree di Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Assistente sanitario, Infermiere, Infermiere pediatrico e Ostetrica/o.

La domanda di riconoscimento dell’equivalenza dovrà essere redatta secondo lo schema allegato all’avviso, apponendo una marca da bollo da € 16,00 ed inviata entro il 24 dicembre 2022, via pec all’indirizzo: arearisorseumanessr@regione.lazio.legalmail.it

Startupper School Academy – Startupper tra i Banchi di Scuola

CLICCA QUI https://www.lazioinnova.it/bandi/startupper-tra-i-banchi-di-scuola-2022-23/

Ulteriori informazioni e iscrizioni online sulla pagina dedicata

La Regione Lazio, tramite Lazio Innova, lancia una nuova edizione del Programma Startupper School Academy a.a. 22-23 con l’obiettivo di promuovere il talento, l’innovazione, l’imprenditorialità e la creatività nelle scuole e tra gli studenti del Lazio e affiancarli con un’offerta, sempre più innovativa di servizi dedicati alla crescita delle competenze e dello spirito innovativo dei giovani, necessaria per trasformare un’idea in un progetto d’impresa su tematiche trasversali proposte grazie alla collaborazione con Partner qualificati. ​

Si rivolge a:

Studenti delle classi III, IV e V degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore del Lazio.

Docenti delle classi III, IV e V degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore del Lazio.

DOMANDA E TERMINI DI PARTECIPAZIONE: Ai fini dell’adesione al programma, gli Istituti interessati devono rispettare il seguente iter:

  1. Inviare la candidatura compilando il Form online sulla pagina dedicata
  2. Scaricare la modulistica PCTO (Convenzione, Atto di Nomina e Elenco Partecipanti)
  3. Compilare, firmare e inviare la Convenzione all’indirizzo spazioattivo@pec.lazioinnova.it inserendo nell’oggetto della mail “Startupper Banchi di Scuola_Modulistica PCTO_ NOME ISTITUTO_PROVINCIA ISTITUTO”;

Entro le ore 12.00 del 15 dicembre 2022

Lazio Innova assegna le seguenti premialità:

Presenta la tua idea

Un premio di 1.500 euro, al netto delle imposte previste, verrà corrisposto da Lazio Innova all’Istituto del team primo classificato.

Prototipa la tua idea

Un premio di 1.500 euro, al netto delle imposte previste, verrà corrisposto da Lazio Innova all’Istituto del team primo classificato.

Premio STEAM

Un premio di 1.500 euro, al netto delle imposte previste, verrà corrisposto da Lazio Innova all’Istituto del team primo classificato.

DIGITAL CONTAMINATION LAB

CLICCA QUI https://www.lazioinnova.it/bandi/digital-contamination-lab/

DIGITAL CONTAMINATION LAB è un percorso creato da Lazio Innova in collaborazione con Università degli studi della TusciaUniversità degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Dipartimento di Management e impresa della Facoltà di Economia dell’Università La SapienzaCentro Interdipartimentale Sapienza Design ResearchAccademia delle Belle Arti di Frosinone e ISIA Roma Design, destinato a studenti universitari, laureati, ricercatori, docenti, creativi, designer, professionisti, startupper per sviluppare idee e progetti imprenditoriali innovativi in appositi gruppi di lavoro multidisciplinari.

Lazio Innova e le Università aderenti intendono promuovere l’incontro e la contaminazione tra idee e competenze diverse, allo scopo di generare le condizioni ideali per lo sviluppo di progetti innovativi a vocazione imprenditoriale nel territorio laziale, con particolare riferimento ai seguenti settori: Transizione Digitale, Transizione Ecologica, Cultura e Turismo.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • aiutare i partecipanti ad acquisire le capacità necessarie ad elaborare un progetto innovativo d’impresa
  • comprenderne il potenziale di mercato
  • svilupparlo e presentarlo in modo efficace a potenziali investitori.

DESTINATARI

  1. studenti che alla data di scadenza del bando siano iscritti a un corso di laurea triennale o magistrale o a ciclo unico interessati a partecipare a un percorso formativo innovativo;
  2. laureati che abbiano conseguito da non più di 24 mesi il titolo di laurea (triennale, magistrale o a ciclo unico) o dottorato o master interessati a partecipare a un percorso formativo innovativo;
  3. docenti e ricercatori (anche borsisti) interessati a mettere a disposizione le proprie competenze in team multidisciplinari per lo sviluppo di progetti innovativi;
  4. startupper, creativi, professionisti che hanno idee e/o progetti innovativi da proporre e sviluppare in team multidisciplinari.

Il PERCORSO

I partecipanti ammessi seguiranno un percorso in modalità digitale per una durata complessiva di 60 ore per un impegno di circa 1 gg a settimana, che prevede le seguenti fasi:

  • Zagathon – 3 settimane di co-design partendo dalla fase di education e contamination (Team Building), coprogettazione delle soluzioni e definizione del proof of concept (POC) – creazione di gruppi di lavoro multidisciplinari
  • Canvas – 1 settimana per la definizione del business model canvas e la pianificazione economica finanziaria
  • Prototyping/Execution – 1 settimana per l’ingegnerizzazione dei prodotti/servizi (modulo che potrà prevedere, ove necessario, delle giornate di prototipazione presso i Fab Lab di Ferentino, Viterbo e Zagarolo)
  • Pitching – 1 settimana per la preparazione della presentazione dell’idea di business (pitching)
  • DigiLab Day – giornata finale di presentazione dei progetti e assegnazione dei Premi previsti.

·         Al termine del percorso, Lazio Innova mette in palio un premio da 5.000 euro per il miglior Team e Progetto elaborato, un premio da 3.000 euro e uno da 2.000 per il secondo e terzo classificato ai sensi del Regolamento (allegato 1).

PRESENTAZIONE DOMANDELe domande potranno essere inviate fino alle ore 17.00 del 15 novembre 2022 attraverso il formulario online disponibile QUI

CONSERVAZIONE E PROMOZIONE DELLA STORIA E CULTURA DELLE DONNE, SOSTEGNO DELLA LIBERTÀ FEMMINILE, PREVENZIONE E CONTRASTO ALLE DISCRIMINAZIONI DI GENERE

https://www.regione.lazio.it/documenti/78818

Con questa finalità la Regione Lazio ha approvato l’avviso pubblico che prevede un contributo economico in favore delle Associazioni in possesso dei requisiti previsti dall’art. 72, comma 2 della legge regionale n.7 del 22/10/2018, e dalle leggi regionali di riferimento, come di seguito riportati:

a. finalità statutaria prioritaria nella promozione della libertà femminile, della prevenzione e del contrasto alle discriminazioni e alla violenza di genere;

b. iscrizione agli albi e registri regionali del volontariato, della promozione o della cooperazione sociale o iscritte all’anagrafe delle ONLUS presso l’Agenzia delle entrate ovvero essere iscritte al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS);

c. attestazione di almeno cinque anni di attività, corredata di documentazione relativa alle finalità cui alla lettera a);

d. una o più sedi di svolgimento di attività culturali ed erogazione di servizi gratuiti alla comunità di riferimento della Regione Lazio, relativi alle finalità di cui alla lettera a).

Non sono ammessi i soggetti che, nell’anno in corso, siano risultati beneficiari di altri contributi da parte della Regione Lazio nell’ambito dei settori sopraelencati, in riferimento alle medesime tipologie di spesa.

Le Associazioni che intendono partecipare all’avviso pubblico in oggetto dovranno presentare progetti attivabili nell’ambito delle seguenti attività:

  • Misura n. 1: Attività di valorizzazione dei luoghi della memoria delle donne, che potranno essere realizzate avvalendosi di iniziative artistiche e creative di vario genere, attraverso l’organizzazione di eventi, manifestazioni, spettacoli etc., che diano ampia diffusione alla storia e alla cultura delle donne;
  • Misura n. 2: Attività volte a valorizzare il ruolo delle donne nella società contemporanea e nella lotta alle discriminazioni, alla violenza e alle disparità tra generi;
  • Misura n. 3: Progetti volti a individuare luoghi di incontro in cui promuovere il confronto sulla storia e la cultura delle donne nell’azione di sostegno della libertà femminile, della prevenzione e del contrasto alle discriminazioni di genere, nonché del benessere delle donne;
  • Misura n. 4: Progetti di promozione della parità e dell’uguaglianza tra i generi e di promozione alla lotta alla violenza degli uomini sulle donne.

Saranno particolarmente valorizzati quei progetti che, nel raggiungimento degli obiettivi di cui al presente articolo, abbiano caratteristiche di innovazione e creatività, sia nei contenuti, sia nel ricorso a strumenti attuativi, con particolare riferimento alle tecnologie digitali.

SCADENZA: 21 NOVEMBRE 2022

Le domande devono essere presentate dal soggetto proponente esclusivamente in forma singola. Non è prevista la partecipazione in forma ATS. I soggetti proponenti possono presentare un solo progetto.

Le risorse stanziate dalla Regione Lazio per il presente avviso sono pari a €. 151.000,00 e sono disponibili nel bilancio Regionale esercizio finanziario 2022. Il contributo a copertura dell’80% dell’intero importo di progetto è pari ad un massimo di 20.000 Euro, mentre il restante 20% sarà a carico del soggetto destinatario proponente. I progetti dovranno essere attuati entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione dell’atto di accettazione del contributo.

La domanda dovrà essere predisposta a pena di inammissibilità utilizzando la modulistica allegata al presente avviso. La domanda e gli allegati, con allegata la fotocopia, debitamente sottoscritta, del documento di identità, in corso di validità, del rappresentante legale del soggetto proponente, dovranno essere inviati tramite PEC all’indirizzo: pariopportunita@regione.lazio.legalmail.it.

La PEC utilizzata deve essere del soggetto proponente o del rappresentante legale dello stesso. Le domande dovranno pervenire, all’indirizzo PEC sopra indicato, entro le ore 12.00 del 21 novembre 2022. Nell’oggetto della PEC dovrà essere indicato: Avviso Pubblico “Azioni per la conservazione e promozione della storia e cultura delle donne, per il sostegno della libertà femminile e della prevenzione e contrasto alle discriminazioni di genere”.

Contatti: Per informazione e richieste di chiarimento si può contattare la Dott.ssa Maria Pina Egidi tramite indirizzo mail: megidi@regione.lazio.it.

Fondo rotativo regionale per il recupero delle aziende in crisi (WBO)

CLICCA QUI https://www.lazioinnova.it/bandi/fondo-rotativo-regionale-recupero-delle-aziende-crisi-wbo/

La Regione Lazio (L.R. 13/2018 – art. 4, c. 40 e ss) ha istituito il Fondo rotativo regionale per il recupero delle aziende in crisi (Fondo WBO), finalizzato a sostenere operazioni per il recupero di aziende in crisi da parte di cooperative costituite da dipendenti o ex dipendenti (cd. Workers Buyout).

Con deliberazione n. 666 del 24 settembre 2019, modificata dalla deliberazione n. 717 dell’8 ottobre 2019, la Giunta Regionale ha approvato gli “Indirizzi e Criteri per la gestione del Fondo WBO” definendo i principi generali per l’accesso al Fondo e stabilendo di affidare a Lazio Innova il compito di individuare il gestore del Fondo WBO e di curare i rapporti con tale soggetto.

Finalità del Fondo WBO

Lo strumento consiste in un finanziamento agevolato – a tasso zero – e ha la finalità di sostenere l’acquisizione di aziende in crisi o oggetto di delocalizzazione, da parte dei dipendenti dell’impresa organizzati in forma cooperativa.

Il Fondo WBO, in particolare, finanzia l’affitto o l’acquisto di aziende, rami d’azienda o complessi di beni e contratti da parte di società cooperative costituite da lavoratori dipendenti dell’azienda in crisi o oggetto di delocalizzazione:

  • per effetto del diritto di prelazione ai sensi di quanto disposto dall’articolo 11, comma 2, del decreto – legge 23 dicembre 2013, n. 145 (convertito con modificazioni dalla legge 21 febbraio 2014, n.9);
  • al fine del rilancio o della riconversione del sito produttivo a rischio chiusura a causa di delocalizzazione dell’attività economica.

A tale scopo sono stanziati 8.000.000,00 euro.

La gestione del Fondo è affidata a CFI – Cooperazione Finanza Impresa.

Beneficiari: Società cooperative, appartenenti alla categoria produzione e lavoro, costituite per almeno i 2/3 da dipendenti di un’azienda in crisi o oggetto di delocalizzazione (Azienda di provenienza), che presentino un progetto industriale per il recupero dell’azienda.

Nell’Avviso sono specificate le attività escluse dall’ambito di operatività dello strumento.

Spese ammissibili e finanziamento concedibile

Sono ammissibili le spese inerenti all’attività d’impresa, come elencate nell’Avviso.

Il finanziamento è pari al 100% dei costi ammissibili; l’importo minimo è pari a 20.000 euro.

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero ed è concessa ai sensi e nei limiti dei Regolamenti UE n. 1407/2013 (de minimis) o n. 1408/2013 (de minimis agricoltura). Modalità di erogazione ed eventuali garanzie sui beni oggetto dell’investimento saranno fissate dalla delibera di concessione, in base alle caratteristiche del progetto industriale presentato.

Sportello informativo e modalità di accesso allo strumento

La procedura è a sportello e si attiva con la presentazione della domanda e della relativa documentazione a corredo, secondo le modalità previste nell’Avviso, direttamente a CFI, all’indirizzo PEC cfi@pec.it.

L’apertura dello sportello è prevista alle ore 9.00 del 20 ottobre 2021; le domande possono essere presentate fino al 1° luglio 2029.

Possono presentare domanda anche i dipendenti dell’Azienda di provenienza non ancora costituiti in cooperativa, in qualità di Soggetti Promotori.

Presso la sede di CFI è attivato uno sportello informativo accessibile dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 16,00,

Lo sportello informativo è a disposizione dei soggetti interessati allo strumento per:

  • fornire informazione e assistere le cooperative (o i promotori) nella predisposizione della domanda;
  • informare i lavoratori sugli strumenti di capitalizzazione utilizzabili;
  • dare suggerimenti e indicazioni per il miglioramento del Piano industriale;
  • proporre soluzioni di rafforzamento patrimoniale.

In base all’entità e alla tipologia degli investimenti previsti e alle caratteristiche del singolo progetto, CFI può mettere a disposizione altri strumenti finanziari, ad integrazione di quello previsto dal Fondo WBO, per la migliore riuscita del progetto industriale.

Di seguito i contatti generali di CFI e l’indirizzo di posta elettronica dedicato al quale è possibile inviare richieste di informazioni sul Fondo WBO:

CFI Cooperazione Finanza Impresa s.c.p.a. – Via Giovanni Amendola 5 / 00185 / Roma

(+39) 06 4440 284 (+39) 06 4451 766

Sito web: www.cfi.it                       Indirizzo mail: info@cfi.it

Indirizzo di posta elettronica dedicato allo sportello informativo del Fondo WBOfondowbolazio@cfi.it

OPPORTUNITA’ DI LAVORO

Concorso Ministero Giustizia Funzionari Giuridico Pedagogici 2022: 104 posti

https://www.giustizia.it/giustizia/page/it/funzionario_giuridico_pedagogico__18_ottobre_2022__concorso_per_esami_a_104_postisce399720?contentId=SCE399720&previsiousPage=mg_1_6

Il Ministero della Giustizia ha indetto il concorso per 104 funzionari giuridico – pedagogici 2022 nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria (DAP).

I vincitori della selezione saranno assunti a tempo indeterminato – III Area funzionale – fascia retributiva F1. La selezione è rivolta a laureati.Sarà possibile presentare la domanda di ammissione entro il 24 novembre 2022.

Le sedi di assegnazione del personale da immettere in servizio saranno individuate in relazione alle esigenze organizzative ed operative degli istituti penitenziari. I candidati sceglieranno la sede di assegnazione secondo l’ordine della graduatoria finale, fatta salva la priorità di cui all’art. 21 della legge n. 104/1992. Il personale assunto dovrà permanere nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a 5 anni.

Concorsi Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali: 3 assunzioni

https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/categoria/avvisi-personale-consulenti-collaboratori/

Nuove possibilità di lavoro a Roma (Lazio) per grazie ai concorsi indetti dalla Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali.

Si prevede, infatti, l’assunzione di 3 risorse in vari ambiti mediante contratto a tempo indeterminato.

Le candidature andranno trasmesse entro il giorno 11 novembre 2022. 

Agenzia Nazionale Servizi Sanitari Regionali (AGENAS): concorso per 7 ingegneri informatici

https://www.agenas.gov.it/bandi-di-concorso/bandi-di-concorso-attivi

L’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) ha indetto un concorso per collaboratori tecnici professionali – ingegneri informatici, categoria D.

La selezione pubblica è rivolta a laureati ed è finalizzata alla copertura di 7 posti di lavoro a tempo indeterminato.

Per candidarsi c’è tempo fino al 20 novembre 2022. 

Concorso Polizia di Stato 2022 per 1188 Allievi Agenti, Bando

https://www.poliziadistato.it/articolo/139633be8b4ee507262830554

Il Ministero dell’Interno ha indetto il concorso Polizia di Stato 2022 per 1188 Allievi Agenti, aperto ai cittadini italiani (civili).

La selezione pubblica, infatti, è finalizzata al reclutamento di giovani diplomati, interessati a diventare Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Sarà possibile presentare la domanda di ammissione entro il 3 novembre 2022. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *